Progetto antiviolenza a Pescara: roadshow LSPV.

17 marzo 2014 alle 16:27 | Pubblicato su Vitabruzzo | Lascia un commento

Oggi il primo roadshow del progetto antiviolenza in partnership con il Movimento per la Vita di Pescara.

Appuntamento speciale per domenica 16 Marzo a Piazza Salotto. Dalle ore 10 gli stand del Movimento Per la Vita serviranno a divulgare il progetto “Legge, sicurezza, Pienezza della Vita” e a far conoscere alla cittadinanza i dieci centri di ascolto anti-violenza aperti dal 10 Marzo con lo stesso progetto. Lo slogan che accompagnerà il Road Show , “A Pescara non c’è spazio per la violenza”, intende sottolineare l’importanza dell’argomento anche nella cittadina abruzzese e la volontà di contrastare attivamente un fenomeno che, a quanto ci racconta la cronaca, è in costante crescita. Il Road Show è solo il primo dei momenti pubblici, dopo la Conferenza stampa tenutasi al Comune di Pescara lunedì 10.

progetto antiviolenza pescara

Il Progetto, e quindi la difficile tematica della violenza, entreranno negli Istituti superiori e saranno dibattuti in Seminari di approfondimento. Il progetto è nato dall’esigenza di rafforzare sul territorio la rete di aiuto e supporto alle donne/ragazze vittime di episodi o circostanze che minano la loro incolumità psicofisica (violenza familiare, maltrattamenti e abusi, disagio femminile, ect.), conformemente alla Proposta di Risoluzione del Parlamento Europeo del 18 Marzo 2011 sulle priorità e sulla definizione di un nuovo quadro politico dell’UE in materia di lotta alla violenza contro le donne, che invita gli Stati Membri UE a fissare requisiti minimi sul numero delle strutture di assistenza ogni 10.000 abitanti per le vittime della violenza di genere.

Il progetto si prefigge di dare attuazione alle politiche e ai programmi comunali contro la violenza sulle donne, costruendo nelle vittime la fiducia nelle organizzazioni (pubbliche e private), in grado di dare loro un adeguato sostegno. Il progetto punta ad offrire un luogo d’ascolto proattivo e di sostegno personalizzato alla risoluzione dei problemi sociali. Per questa ragione sono stati attivati dieci Centri di ascolto e supporto in modo capillare su tutto il territorio del Comune. Il progetto intende inoltre promuovere una rete territoriale di servizi con le Associazioni di Volontariato e le Istituzioni per realizzare iniziative di sensibilizzazione e denuncia.

Vi aspettiamo!

4 giugno 2013 alle 13:30 | Pubblicato su Vitabruzzo | Lascia un commento

locandina asili def

Premiazione Concorso scolastico europeo

22 maggio 2013 alle 10:46 | Pubblicato su Vitabruzzo | Lascia un commento

premiazione concorso

Carissimi,

come ogni anno è arrivato il momento di premiare tutti quei ragazzi che hanno partecipato al Concorso Scolastico Europeo.

L’appuntamento è per il 30 Maggio, ore 9.30, presso l’aula consiliare del Comune di Pescara.

Qui di seguito, i nomi dei vincitori che verranno premiati con un viaggio a Strasburgo, dove visiteranno le Istituzioni Europee e simuleranno una seduta presso il Parlamento Europeo!

I secondi e i terzi premi vincono un viaggio a Roma, il 16 Giugno. In questa data, occasione della Giornata dell’Evamgelium Vitae, Papa Francesco darà una speciale attenzione alle tematiche del concorso e care al Movimento Per la Vita.
Per ulteriori informazioni, scriveteci a vitabruzzo@gmail.com.

Vi aspettiamo!

Concerto – Gran Galà in difesa della vita umana

3 gennaio 2013 alle 16:24 | Pubblicato su Vitabruzzo | Lascia un commento

loc

Raccogliere firme a sostegno del diritto alla vita, ma anche testimoniare concretamente che la gioia di vivere sa essere travolgente: è lo spirito con cui venerdì sera a Pescara saliranno sul palco dell’Auditorium Flaiano a partire dalle ore 20,30 i ragazzi del gruppo Cantare suonando ed il cantautore Tony Nevoso, che animeranno il Gran Galà di Beneficenza organizzato da Movimento per la Vita. Alla presenza del Presidente nazionale MpV on. Carlo Casini, deputato al Parlamento Europeo, il sipario si alzerà per uno spettacolo diviso in due parti volto a sostenere il progetto Uno di noi, cioè la richiesta rivolta alla Commissione Europea di sostenere il diritto alla vita dal concepimento alla morte naturale.
Nella prima parte saranno i ragazzi con sindrome di Down di Cantare suonando, in arrivo da Trento, a suonare melodie natalizie, guidati dal prof. Guido Porcelli, che dal 1997 insegna loro musica (non musicoterapia). Solo nel 2012, l’associazione ha dato vita a circa 97 concerti, uno dei quali a Rimini in occasione del Meeting di Comunione e Liberazione, quando nacque l’idea del concerto pescarese.
Nella seconda parte si esibirà invece Tony Nevoso, cantautore abruzzese autore di diversi brani fra cui Non c’è fallimento e Fino all’anima, voce italiana dell’inno della Giornata Mondiale della Gioventù di Roma Emmanuel.
“È importante che il mondo dello spettacolo dia un segnale forte di sostegno alla vita – dichiara Patrizia Ciaburro, responsabile abruzzese del Movimento per la Vita. “Ci auguriamo che davvero questo concerto posa servire a sensibilizzare le persone perché l’inizio dell’anno sia occasione per cominciare subito a dare concretezza a questo sostegno”. Ma a cosa serve l’iniziativa? Partecipando si avrà la possibilità di firmare per sostenere il progetto Uno di noi: il Movimento per la Vita italiano sta infatti partecipando alla raccolta di firme in corso in tutta l’Unione Europea. Se, in almeno sette Stati membri, si riuscirà a raccogliere almeno un milione di firme, la Commissione Europea dovrà esaminare la richiesta di riconoscere il diritto alla vita dal concepimento alla morte naturale. “Sarebbe un atto importante – dichiara la Ciaburro – perché così le leggi dei vari Stati dovrebbero prevedere sostegni concreti per chi sceglie di non abortire”.
A spiegare i contenuti dell’iniziativa, alla quale hanno già aderito numerosi esponenti istituzionali ed alcune associazioni, sarà un altro ospite d’eccezione: il Presidente nazionale del Movimento per la Vita, on. Carlo Casini, deputato al Parlamento Europeo: “Per noi la sua presenza è un grande incoraggiamento – commenta Patrizia Ciaburro – Ma soprattutto saranno gli artisti impegnati nel concerto a farci un grande regalo. Dire sì alla vita come facciamo noi, significa fare gesti concreti. Perchè la vita a volte sta dove non ti aspetti, pronta, proprio come accade con i diversamente abili, a regalarti impagabili momenti di festa e di allegria”.

PARTE LA FORMAZIONE AL VOLONTARIATO PER LA VITA

18 ottobre 2012 alle 07:18 | Pubblicato su Appuntamenti, Vitabruzzo | 2 commenti
Tag: , , , , , , , ,

 

“Volontari per la vita”: è questo il titolo del corso di formazione rivolto a tutti che il Movimento per la Vita ed il Centro di Aiuto alla Vita, con la collaborazione della Banca di Credito Cooperativo di Cappelle sul Tavo stanno organizzando presso il Centro Servizi per il Volontariato, in via Venezia 4, a Pescara. Il via sarà dato venerdì alle 15.

“Vogliamo formare volontari in tutti i campi nei quali ci troviamo ad agire” afferma Patrizia Ciaburro, Presidente del Movimento per la Vita Abruzzo, sottolineando che le attività portate avanti quotidianamente da Mpv e Cav riguardano la difesa del diritto alla Vita e l’aiuto a chi deve concretamente affrontare le difficoltà che sorgono quando ci si trova alle prese con una gravidanza non voluta. Proprio per questo le tematiche da affrontare nel corso saranno molteplici: la gestione di una Casa di Accoglienza, quella dei suoi  ospiti, i rapporti con gli Enti pubblici ed i consultori, quelli con il Movimento per la Vita a livello nazionale e con le sue sedi regionali, le attività di found raising e la gestione degli aiuti economici. Ci saranno anche laboratori tematici: da quello sulla programmazione delle attività e sul Bilancio sociale a quello sui rapporti coi media, da quello sul volontariato e la scuola a quello sulla gestione degli aiuti materiali. Ma non solo: terminate le lezioni, ci sarà il tirocinio, che si svolgerà presso la Casa di accoglienza in via Monte Petroso a Pescara e darà anche la possibilità di acquisire crediti formativi per la Facoltà di Scienze sociali a Chieti.

Ogni argomento sarà trattato con l’aiuto di esperti dei singoli settori: psicologi, responsabili di Case di Accoglienza, dirigenti regionali, rappresentanti delle Istituzioni locali, insegnanti, giornalisti e varie altre figure professionali: “Siamo da sempre convinti – spiega la Ciaburro – che anche nel volontariato serve professionalità. È bello ed appagante voler fare qualcosa per gli altri, ma non bisogna mai dimenticare che il fine ultimo del volontariato è quello di dare concretamente una mano a chi ha bisogno di te. Pertanto, oltre che motivati, serve anche essere preparati sia per poter scegliere al meglio il settore in cui inserirsi se si è nuovi, sia per poter svolgere al meglio il proprio servizio aggiornandosi sulle ultime novità se invece si è già inseriti: in altre parole, se fai qualcosa che sai fare, è molto probabile che il tuo aiuto arrivi davvero a chi ne ha bisogno e raggiunga l’obiettivo”. L’appuntamento dunque è già fissato: ad ottobre venerdì 19 e giovedì 25, a novembre venerdì 2 e venerdì 9 dalle 15 alle 18.

I giovani del Quarenghi in Radio

25 agosto 2012 alle 11:58 | Pubblicato su Appuntamenti, Vitabruzzo | Lascia un commento
Tag: , , , , , ,

I ragazzi abruzzesi che hanno partecipato al Seminario Vittoria Quarenghi sono stati intervistati dalla radio diocesana di Pescara per raccontare la loro esperienza.  Intervistati dal giornalista Massimiliano Spiriticchio hanno raccontato anche dei prossimi appuntamenti che li vedranno protagonisti al fianco dei volontari di FederVita Abruzzo. A fare il tifo per i ragazzi c’era anche la presidente di FederVita Patrizia Ciaburro. Ma per loro era la prima volta davanti ai microfoni di uno studio radiofonico. Gli abbiamo chiesto com’è stata questa nuova esperienza…
“Cosa dire sull’esperienza di Radio Speranza? La prima impressione: una bellissima esperienza, anche se per alcuni aspetti un pò traumatica. Per noi ragazzi si trattava della nostra prima esperienza radiofonica! Visto e considerato ciò possiamo considerarci più che soddisfatti. Entrati in sala di registrazione la paura e il terrore di dover parlare in quei microfoni enormi e colorati era tanta. Ma dopo le prime risposte un po’ timide date a Massimiliano, il giornalista che ci ha intervistati, le parole iniziarono ad arrivare come un fiume in piena.
La prossima volta che saremo invitati di certo saremo più preparati. E ricordando la precedente esperienza sicuramente più tranquilli. Nell`insieme abbiamo passato una piacevole mattinata e per questo ringraziamo Massimiliano, Tony ed Emanuele, che poverino é arrivato fin qui da Firenze! Grazie ancora a tutti”.

E anche noi ringraziamo Greta, Chiara e Pierluigi per aver condiviso con la causa della vita con sincerità e gioia.

Pagina successiva »

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.
Entries e commenti feeds.